Lotus 11 - 1958



















Il telaio Lotus 11 numero 11/551 è una seconda serie Questi ultimi telai del modello Eleven sono molto rari perché avevano la carrozzeria in fibra di vetro invece che in alluminio. Una fattura di vendita da Lotus Engineering datata 23 giugno 1959 a Mr. J Tomlinson (un dipendente Lotus) mostra il telaio numero 11/551 venduto come telaio danneggiato, oltre a montanti di sospensione anteriori, un roll-bar, un assale posteriore Metropolitan Nash, cinque ruote in ferro danneggiate e un volante danneggiato. Probabilmente la vettura è stata danneggiata durante le qualifiche della 24H di Le Mans nel 1959. Tomlinson ha mantenuto l'auto per almeno ventisette anni, come una precedente immatricolazione nel Regno Unito (disponibile in originale) dimostra che ha immatricolato l'auto nel luglio del 1986 con la registrazione Q139 GFV. Secondo il registro storico Lotus e i documenti doganali (disponibili in originale) l'auto è stata venduta da Mr. Tomlinson a E. Repetto in Italia attraverso Michael Lavers, un rivenditore di auto con sede a Londra. Repetto ha effettuato diversi lavori sulla Lotus Eleven 11/551 e la vettura è stata dotata di un motore Coventry Climax da 1.220 cc e della corretta carrozzeria in fibra di vetro che indossa ancora oggi. Nel complesso, questa vettura ha un telaio originale Eleven, il motore e il cambio più l'asse posteriore sono corretti ed è immatricolata per l'utilizzo su strada con targhe e libretto italiani. L'auto ha partecipato a molti eventi di auto d'epoca fin dagli anni ottanta ed è stata presente in molte riviste. Questa Lotus 11 è eleggibile in quasi tutti gli eventi di auto d'epoca. L'auto ha recentemente superato il controllo tecnico in Italia ed è pronta per l'utilizzo.


The Lotus 11 chassis number 11/551 is a second series of Lotus 11 production.

These late Eleven chassis are very rare because they had the fiberglass body instead the alumunium body.

A bill of sale from Lotus Engineering dated June 23, 1959 to Mr. J Tomlinson (a Lotus employer) shows chassis number 11/551 being sold as a damaged chassis, in addition to front suspension struts, an anti-roll bar, a Nash metropolitan rear axle, five damaged wire wheels, and one damaged steering wheel.

Probably the car has been damaged during the 24H Le Mans qualify in 1959.

Mr. Tomlinson kept the car for at least twenty-seven years, as a previous U.K. registration (available in original) shows that he registered the car in July of 1986 under the registration Q139 GFV. According to the Historic Lotus Registrar and the Custom papers (which are available) the car was at this point sold by Mr. Tomlinson to E. Repetto in Italy through Michael Lavers, a London-based car dealer.

Repetto restored the Lotus Eleven chassis 11/551 to appear more correct and the car was fitted with a 1,220 cc Coventry Climax engine and the correct fiberglass body which it wears today.

Overall, this car has an original Eleven chassis, the engine and the gearbox plus rear axle are the correct fitment and it is road legal with Italian registration plates and Italian libretto.

The car has partecipated in many classic cars event since the eighties and has been featured in many magazines.

This Lotus 11 is elegible in almost all the classic cars events.

The car has recently passed the technic control in Italy and is ready to enjoy.



3deabf_eaa2e0a72fad4717b865bd2a43c345cf~
  • Instagram
  • Facebook
  • YouTube

Auto Classic srl corso Savona 50/1 -10024- Moncalieri - Torino p.iva 07802300017 - tel. +39.011.644119 www.autoclassic.it 

Privacy.jpg
cookie.jpg